CSI - CENTRO SPORTIVO ITALIANO - COMITATO DI CESENA
Via C. Lugaresi n. 202 - 47521 Cesena (FC) - Tel. 0547 600383 - Fax 0547 600377
  
 

Calcio


Altri sport


AttivitÓ


Arbitri calcio


Sanzioni


Varie


Feed RSS

Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional

Utenti nel sito: 2058
Fine colonna 1
 

Chi Siamo?

del Presidente Luciano Morosi

                Il C.S.I. (Centro Sportivo Italiano) è la più antica Associazione di promozione sportiva attiva in Italia. Essa è nata nel 1944 su iniziativa della Gioventù Italiana di Azione Cattolica proseguendo idealmente l'esperienza della F.A.S.C.I. (Federazione delle Associazioni Sportive Cattoliche Italiane) creata nel 1906 dall'Azione Cattolica e sciolta nel 1927 dal regime fascista. Oltre un secolo di storia, durante il quale la pratica sportiva si è trasformata da fenomeno di èlite a fenomeno di massa. Questa è una Associazione senza scopo di lucro, fondata sul volontariato, che promuove lo sport come momento di educazione, di crescita, di impegno e di aggregazione sociale, ispirandosi alla visione cristiana dell'uomo e della storia nel servizio alle persone e al territorio. Il centro Sportivo Italiano risponde quindi ad una domanda di sport non solo numerica ma qualificata sul piano culturale, umano e sociale. Da sempre i giovani costituiscono il suo principale punto di riferimento, anche se le attività sportive promosse sono rivolte ad ogni fascia di età. Lo sport inteso dal CSI può anche essere uno strumento di prevenzione verso alcune particolari patologie sociali quali la solitudine, le paure, i timori, i dubbi, le devianze dei più giovani. Una attività sportiva organizzata, continuativa, seria, promossa da educatori, allenatori, arbitri, dirigenti, consapevoli del proprio "mandato" educativo, infatti, aiuta i giovani ad andare oltre, ad abbandonare gli egoismi e ad affrontare la strada della condivisione, della sperimentazione del limite, della conoscenza di sé. Proprio per questo il CSI prevede una articolazione della proposta sportiva nel rispetto delle età e dei bisogni di ciascun atleta, permettendogli in tal modo di scoprire il meglio di sé, di imparare a conoscere il proprio corpo, a valorizzarlo, a stimarlo. Questa nobile e bella Associazione si ispira ai valori universali del Vangelo di Cristo tanto che è riconosciuta dalla C.E.I. (Conferenza Episcopale Italiana), non solo: essa è riconosciuta dal Coni quale ente di promozione sportiva diffuso su tutto il territorio Italiano; dal Ministero degli Interni quale ente nazionale con finalità assistenziali; dal Ministero dell'Istruzione quale ente accreditato per la formazione del personale della scuola; inoltre il Csi è iscritto al registro nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale, riconosciuto dal Ministero della Solidarietà sociale; ha un protocollo d'intesa con il Ministero della Giustizia per la promozione di attività di reinserimento e inclusione sociale destinate ai minori gravitanti nell'area penale esterna; è iscritto nella prima classe dell' Albo degli Enti di Servizio Civile Nazionale; fa parte della Consulta Nazionale delle Aggregazioni Laicali (CNAL) ed è membro del Forum Oratori Italiani (FOI). Aderisce al Forum permanente del Terzo settore e ha firmato convenzioni di collaborazione con l'Associazione Italiana Genitori, con Telefono Azzurro. Il Centro Sportivo Italiano conta circa 1.100.000 di tesserati, 13.000 Società sportive affiliate, 142 Comitati territoriali, 42.000 Squadre, 72 Discipline sportive praticate, 11.000 tornei all'anno, 300.000 gare all'anno, 110.000 Allenatori, Animatori, Arbitri, Giudici e Dirigenti, 12.000.000 ore annuali di impegno gratuito e volontario, 1.800 Corsi di formazione. Sono dati importanti che proiettano questa Associazione al primo posto in Italia quale E.P.S. (Ente di Promozione Sportiva). Nel 2009, l'allora Presidente Nazionale del C.S.I. Massimo Achini, è stato eletto membro della Giunta del CONI quale rappresentante degli Enti di Promozione Sportiva: risultato straordinario mai raggiunto prima d'ora da questa Associazione. Questa grossa opportunità, insieme ai numeri sopra riportati, ha dato buona visibilità e altrettanta credibilità al C.S.I. in vari ambiti sportivi e associativi, non solo nazionali, ma anche in alcuni oltre frontiera. E il Comitato Provinciale di Cesena come si pone all'interno di questa grande e complessa famiglia? Con le sue 131 Società sportive affiliate e i suoi 8.500 tesserati (dati rilevati durante l'anno sportivo 2014/2015) distribuiti nelle varie discipline sportive quali: calcio 11, 7 e 5, ciclismo, pallavolo, nuoto, scacchi, pattinaggio, beach tennis, ginnastica artistica e ritmica, corsa campestre, arti marziali, vela, biliardino e circoli ricreativi/culturali, esso si colloca in una posizione media nella classifica nazionale. Se però si fa il raffronto tra la popolazione del comprensorio del CSI Cesenate e il numero dei propri tesserati, possiamo dire che la posizione occupata avanza verso l'alto in maniera considerevole. Questo bel risultato lo si deve al lavoro generoso e gratuito di centinaia di persone che, nell'arco di 68 anni (questa è l'età del Comitato CSI cesenate), hanno saputo proporre e realizzare sul territorio numerose iniziative sportive socio culturali di rilevante interesse e di rara efficacia organizzativa. Speriamo che il momento non troppo esaltante, caratterizzato da una generale disaffezione alle responsabilità e ai doveri con cui la nostra società civile è chiamata a fare i conti ogni giorno, non sciupi quanto di buono e di bello è stato realizzato fino ad ora. Per questo è necessario non abbassare mai la guardia, non accontentarsi dei risultati raggiunti, insistere continuamente nel cercare nuovi obiettivi e nuovi traguardi. Ma soprattutto è indispensabile coinvolgere il più possibile i nostri giovani nella bella esperienza del donarsi, dello spendersi per l'altro: all" "EDUCARE ATTRAVERSO LO SPORT".

Questa è una Associazione senza scopo di lucro, fondata sul volontariato, che promuove lo sport come momento di educazione, di crescita, di impegno e di aggregazione sociale, ispirandosi alla visione cristiana dell'uomo e della storia nel servizio alle persone e al territorio.

                Il centro Sportivo Italiano risponde quindi ad una domanda di sport non solo numerica ma qualificata sul piano culturale, umano e sociale.

                Da sempre i giovani costituiscono il suo principale punto di riferimento, anche se le attività sportive promosse sono rivolte ad ogni fascia di età.

                Lo sport inteso dal CSI può anche essere uno strumento di prevenzione verso alcune particolari patologie sociali quali la solitudine, le paure, i timori, i dubbi, le devianze dei più giovani.

                Una attività sportiva organizzata, continuativa, seria, promossa da educatori, allenatori, arbitri, dirigenti, consapevoli del proprio "mandato" educativo, infatti, aiuta i giovani ad andare oltre, ad abbandonare gli egoismi e ad affrontare la strada della condivisione, della sperimentazione del limite, della conoscenza di sé.

                Proprio per questo il CSI prevede una articolazione della proposta sportiva nel rispetto delle età e dei bisogni di ciascun atleta, permettendogli in tal modo di scoprire il meglio di sé, di imparare a conoscere il proprio corpo, a valorizzarlo, a stimarlo.

                Questa nobile e bella Associazione si ispira ai valori universali del Vangelo di Cristo tanto che è riconosciuta dalla C.E.I. (Conferenza Episcopale Italiana), non solo: essa è riconosciuta dal Coni quale ente di promozione sportiva diffuso su tutto il territorio Italiano; dal Ministero degli Interni quale ente nazionale con finalità assistenziali; dal Ministero dell'Istruzione quale ente accreditato per la formazione del personale della scuola; inoltre il Csi è iscritto al registro nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale, riconosciuto dal Ministero della Solidarietà sociale; ha un protocollo d'intesa con il Ministero della Giustizia per la promozione di attività di reinserimento e inclusione sociale destinate ai minori gravitanti nell'area penale esterna; è iscritto nella prima classe dell' Albo degli Enti di Servizio Civile Nazionale; fa parte della Consulta Nazionale delle Aggregazioni Laicali (CNAL) ed è membro del Forum Oratori Italiani (FOI). Aderisce al Forum permanente del Terzo settore e ha firmato convenzioni di collaborazione con l'Associazione Italiana Genitori, con Telefono Azzurro.

                Il Centro Sportivo Italiano conta circa 900.000 tesserati, 12.545 Società sportive affiliate, 140 Comitati territoriali, 42.000 Squadre, 72 Discipline sportive praticate, 11.000 tornei all'anno, 300.000 gare all'anno, 110.000 Allenatori, Animatori, Arbitri, Giudici e Dirigenti, 12.000.000 ore annuali di impegno gratuito e volontario, 1.800 Corsi di formazione.

 Sono dati importanti che proiettano questa Associazione al primo posto in Italia quale Ente di promozione sportiva.

                Nel 2009 l'attuale Presidente Nazionale del CSI, Massimo Achini, è stato eletto membro della Giunta del CONI quale rappresentante degli Enti di promozione sportiva: risultato straordinario mai raggiunto prima d'ora dalla nostra Associazione. Questa grossa opportunità, insieme ai numeri sopra riportati, potrebbe portare buoni frutti in termini economici e giuridici da parte del Governo Italiano.

                E il Comitato Provinciale di Cesena come si pone all'interno di questa grande e complessa famiglia?

                Con le sue 144 Società sportive affiliate e i suoi 8.500 tesserati (dati rilevati durante l'anno sportivo 2008/2009) distribuiti nelle varie discipline sportive quali: calcio 11, 7 e 5,  pallavolo, nuoto, scacchi, pattinaggio, ginnastica, arti marziali, vela, biliardino e circoli ricreativi/culturali, esso si colloca in una posizione media nella classifica nazionale. Se però si fa il raffronto tra la popolazione del comprensorio del CSI Cesenate e il numero dei propri tesserati, possiamo dire che la posizione occupata avanza verso l'alto in maniera considerevole.

                Questo bel risultato lo si deve al lavoro generoso e gratuito di centinaia di persone che nell'arco di 60 anni (questa è l'età del nostro Comitato) hanno saputo proporre e realizzare sul nostro territorio numerose iniziative sportive socio culturali di rilevante interesse e di rara efficacia organizzativa.

                Speriamo che il momento non troppo esaltante, caratterizzato da una generale disaffezione alle responsabilità e ai doveri con cui la nostra società civile è chiamata a fare i conti ogni giorno, non sciupi quanto di buono e di bello è stato realizzato fino ad ora. Per questo è necessario non abbassare mai la guardia, non accontentarsi dei risultati raggiunti, ma insistere continuamente nel cercare nuovi obiettivi e nuovi traguardi. Ma soprattutto è indispensabile coinvolgere il più possibile i nostri giovani nella bella esperienza del donarsi, dello spendersi per l'altro: all' "EDUCARE ATTRAVERSO LO SPORT".


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... articolo
   Documento allegato ... Consiglio CSI 2016-2020
   Documento allegato ... Presidenza CSI
   Documento allegato ... Commissioni CSI

Categoria: Csi comunicazioni Data di creazione: 23/02/2010
Sottocategoria: Varie Ultima modifica: 12/09/2017 08:50:08
Permalink: Chi Siamo? Tag: Chi Siamo?
Inserita da: Redazione Web Pagina vista 113 volte
  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2

Torna indietro Torna su - access key T


CSI - CENTRO SPORTIVO ITALIANO - Comitato di Cesena (FC) - E-mail: info@csicesena.it
Via C. Lugaresi n. 202 - 47521 Cesena (FC) - Tel. 0547 600383 - Fax 0547 600377 - Cod.Fisc. 81006550404 - Partita IVA 01425470406
Copyright ę 2007/2017 by www.massimolenzi.com - Credits

Visite al sito: 3335760